Metodi

PAVIALEARNING adotta e promuove metodologie non tradizionali.

Formazione
Abbiamo convenuto di rinunciare a un’impostazione formativa classica e abbiamo deciso di adottare una didattica laboratoriale, collaborativa, personalizzata, basata sul laboratorio formativo:
– un docente più esperto conduce il laboratorio formativo con funzione di formatore ma adotta una modalità paritaria e cooperativa che chiama in causa le competenze di tutti i partecipanti;
– il laboratorio formativo è luogo di collaborazione e socializzazione e crea le premesse per la costruzione di comunità professionali destinate a mantenersi nel tempo;
– i laboratori formativi sono adattati e condotti tenendo conto delle specifiche esigenze dei partecipanti e degli istituti scolastici coinvolti.

Costruzione del programma formativo
Invece di progettare i laboratori formativi a tavolino e di affidarsi a formatori esterni, PAVIALEARNING coinvolge gli insegnanti delle scuole della rete nella progettazione, con modalità partecipativa, dei contenuti della formazione e chiede, a chi ha competenze da spendere, di mettersi a disposizione come docente.
Abbiamo costituito un gruppo di progettazione formativa, in presenza e a distanza, costituito da docenti delle scuole coinvolte.
Lavoriamo sia nell’ambito di incontri plenari in presenza, sia attraverso riunioni di piccoli gruppi via skipe, sia utilizzando due semplici strumenti per il lavoro a distanza:
– una mailing list su Google Gruppi, per facilitare la comunicazione orizzontale e aperta tra tutti i componenti del laboratorio di progettazione;
– una tabelle e altri strumenti di lavoro su Google Drive, per costruire a distanza a più mani i piani didattici, dando la possibilità a tutti i componenti del gruppo di lavoro di visualizzare in tempo reale le proposte dei colleghi e di inserire le proprie.

Comunità professionale
PAVIALEARNING agisce come una comunità professionale: condividendo linguaggio, competenze, modalità organizzative, prospettive di lavoro comuni. Sullo sfondo, il professionista riflessivo di Donald A. Schön, che nell’agire professionale si pone come ricercatore e accresce conoscenze e abilità riflettendo “nel” e “sul” suo agire professionale.

Lascia un Commento