Pavialearning++ 2017: gli esiti dei questionari di gradimento

Al termine dei corsi realizzati nel corso del piano Pavialearning++, i circa 380 docenti formati sono stati invitati a esprimere il loro giudizio sulla qualità dell’azione, sia per quanto riguarda gli aspetti logistici e organizzativi, sia per quanto riguarda gli aspetti più strettamente didattici.

I questionari compilati, 273, pari  a circa i due terzi dei partecipanti, hanno restituito un quadro estremamente lusinghiero dei risultati ottenuti. Qui di seguito riportiamo integralmente le valutazioni relative all’insieme di tutti i corsi realizzati.

Reti di scuole: esperienze e prospettive

Seminario di confronto e di elaborazione realizzato nell’ambito del Progetto Pavialearning++ di ODPF Istituto Santachiara, programma Generazione web di Regione Lombardia

Stradella | 20 giugno 2017 | Ore 15.00 – 18.00
Istituto Santachiara
Via Andrea Costa, 17/23

PROGRAMMA

Ore 15.00

Presentazione dei risultati del programma formativo  2016-2017 PAVIALEARNING++  e presentazione degli obiettivi del seminario. A cura di Stefania Fecchio.

Ore 15.20

Presentazione dei temi di confronto e di elaborazione dei tavoli di lavoro. A cura di Marzio Rivera.

Ore 15.30

Tavoli di lavoro:

  • 1. Pavialearning 2.0: da rete sperimentale e a rete di scopo
  • 2. Didattica digitale e ambienti di apprendimento: evoluzioni praticabili
  • 3. Progettazione in partnership: i PON come occasione di collaborazione tra scuole e altre agenzie formative
  • 4. Un coordinamento delle azioni formative in corso: come coordinare piani PNSD, reti di ambito, Generazione Web e altre iniziative.

Ore 17.00

Restituzione di quanto elaborato nei tavoli di lavoro.

Dibattito e chiusura.

Al termine “Aperitivo 2.0” a cura degli allievi della scuola alberghiera O.D.P.F. Istituto Santachiara CFP di Stradella.

Per iscriversi, compilare il modulo all’indirizzo https://goo.gl/forms/IzowpETes4OGkF7R2

Al via i corsi Pavialearning++

Il programma 2017 della la rete PAVIALEARNING 2.0 – finanziato da Regione Lombardia nell’ambito del consueto programma Generazione Web – prevede la realizzazione di 19 moduli formativi: qui il calendario completo.

In provincia di Pavia, dal 2012, la rete PAVIALEARNING 2.0 è attiva sui temi della didattica digitale e ha sviluppato con continuità, grazie a risorse messe a disposizione da Regione Lombardia, iniziative di formazione professionale per rispondere ai bisogni formativi legati all’adozione dei nuovi strumenti digitali e delle nuove metodologie didattiche ad essi connesse e per costruire una comunità professionale di insegnanti.

Tra il 2012 e il 2017 sono stati coinvolti ventitre istituti ed enti di formazione e sono stati realizzati cinquantaquattro moduli formativi, che hanno visto la partecipazione di oltre mille partecipanti e attivato una comunità professionale di una trentina di formatori. Assumendo che la collaborazione tra scuole è essenziale per condividere idee, competenze e soluzioni, PAVIALEARNING 2.0 ha conseguito nel corso di questi anni risultati a valere sui seguenti obiettivi: formare il personale delle scuole all’uso dei nuovi dispositivi digitali e alle metodologie didattiche ad essi connesse; accompagnare e sostenere le scuole nella gestione e nello sviluppo delle reti informatiche di istituto; incentivare la cooperazione tra scuole e tra insegnanti; costruire una comunità professionale di docenti; valorizzare le esperienze in corso, nei singoli istituti, in provincia di Pavia.

Sono state adottate e promosse metodologie non tradizionali di lavoro, con riferimento alla formazione, alla costruzione dei programmi formativi, allo sviluppo della comunità professionale. Si è adottata una didattica collaborativa, personalizzata, basata sul laboratorio formativo: un docente più esperto conduce il laboratorio con funzione di formatore ma adotta una modalità cooperativa che chiama in causa le competenze di tutti i partecipanti; il laboratorio è luogo di collaborazione e crea le premesse per la costruzione di comunità professionali destinate a mantenersi nel tempo; i laboratori sono progettati dalle scuole con i docenti della comunità professionale e adattati e condotti tenendo conto delle esigenze dei partecipanti. Gli insegnanti delle scuole sono coinvolti nella progettazione dei contenuti della formazione e chi ha competenze da spendere si mette a disposizione come docente. Si lavora con un gruppo di progettazione formativa, che opera attraverso incontri plenari in presenza e in gruppi a distanza. Utilizziamo: una mailing list su Google Gruppi, per facilitare la comunicazione orizzontale; strumenti di lavoro su Google Drive, per costruire a distanza a più mani i piani didattici, dando la possibilità di visualizzare in tempo reale le proposte dei colleghi e di inserire le proprie.

Le attività, i metodi e la comunità di PAVIALEARNING 2.0 sono documentate su www.odpfsantachiara.it/pavialearning

Il futuro delle reti di scuole per la didattica digitale della provincia di Pavia

Un percorso tra ottobre 2015 e febbraio 2016 per consolidare le esperienze realizzate e aprire nuove opportunità

2015-10-29 15.29.12 Contesto

La rete di Istituti PAVIALEARNING 2.0 (capofila Istituto Santachiara di Voghera, sul web odpfsantachiara.it/pavialearning) risponde ai bisogni formativi legati all’adozione, nelle scuole, dei nuovi strumenti digitali e delle nuove metodologie didattiche ad essi connesse e opera per costruire e rafforzare una comunità professionale di insegnanti ed esperti. Dal 2012, nell’ambito dei diversi progetti sviluppati da PAVIALEARNING 2.0, sono stati coinvolti 16 Istituti e sono stati realizzati 35 moduli formativi che hanno coinvolto circa 700 docenti partecipanti e attivato una comunità professionale di 26 esperti formatori.

Gli Istituti della rete DIDATTICADUEPUNTOZERO (capofila Istituto Comprensivo di via Botto a Vigevano, sul web didatticaduepuntozero.it), accomunati dall’esperienza pregressa di partecipazione ai bandi Generazione Web, Formazione insegnanti Generazione Web e altri progetti di formazione tecnologica, sono eterogenei sia per ordine che per grado. La rete favorisce lo scambio multidisciplinare realizzando percorsi sulla didattica digitale per tutte le scuole aderenti, coinvolgendole sia nella fase di progettazione, sia in quella di erogazione della formazione. In questo modo favorisce, tra l’altro, uno scambio di conoscenze e competenze tra insegnanti di diversi gradi, in modo da favorire la costruzione di un curricolo verticale.

Nel corso di questi anni, le reti DIDATTICA 2.0 e PAVIALEARNING 2.0  hanno già collaborato a distanza, cogliendo l’opportunità di alcune occasioni di confronto e sinergia, soprattutto in occasione dell’uscita dei bandi che hanno sostenuto la realizzazione delle rispettive attività didattiche e di promozione culturale.

Gli obiettivi

Negli scorsi mesi, in occasione dello svolgimento dei progetti che le due reti hanno sviluppato nell’ambito dell’avviso “Formazione insegnanti generazione web Lombardia”, è emersa l’esigenza di costruire un percorso comune con i seguenti obiettivi:

  • far convergere le esperienze delle due reti nella costruzione di una Rete provinciale consolidata e formalizzata, in grado di attrarre risorse per sviluppare ulteriori progetti;
  • raccogliere in modo integrato i fabbisogni formativi e pianificare azioni congiunte di formazione, aggiornamento, accompagnamento, promozione culturale;
  • favorire lo sviluppo di una comunità professionale allargata di docenti ed esperti di didattica digitale e dotarla di adeguati strumenti;
  • comunicare e dare visibilità al lavoro svolto, per diffondere le sperimentazioni e le buone pratiche tra le scuole della rete e per caratterizzarsi come modello esportabile in altre aree.

Il Percorso

Per dare corpo a questi obiettivi, abbiamo avviato un percorso da svolgere tra ottobre 2015 e febbraio 2016, così articolato:

Il workshop del 29 ottobre 2015 

Il 29 ottobre 2015, negli spazi dell’Istituto Santachiara, in via Zanardi a Voghera, abbiamo svolto 2015-10-29 16.27.13un pomeriggio di lavoro, in modalità workshop (lancio/apertura, tavoli di lavoro tematici paralleli, restituzione in plenaria), nell’ambito del quale abbiamo messo a fuoco i nodi cruciali che occorre affrontare per formalizzare e rendere operativa la Rete provinciale. La giornata ha coinvolto cinquanta docenti di ventuno istituti della provincia di Pavia

Abbiamo operato in tre step:

15.00 – 15.45. Lancio/apertura: presentazione dell’incontro, degli obiettivi e della modalità di lavoro

16.00 – 17.00. Tavoli di lavoro tematici paralleli

17.15 – 18.00. Restituzione dei gruppi di lavoro e conclusioni

I Tavoli tematici hanno operato sui seguenti focus:

Tavolo 1 – Governance della Rete provinciale e risorse per il funzionamento
Temi di discussioneCome formalizzare la costituzione della rete? Quali modalità per renderla efficace ed efficiente, mantendo una struttura molto leggera? Quale governance della rete e quali “regole” e accordi per cogliere al meglio le opportunità che vengono dai diversi bandi? Quali risorse per far funzionare la rete e per darle corpo e contenuti?
Partecipanti al tavolo: Sono stati invitati a  partecipare ai lavori del tavolo i dirigenti/direttori o i loro delegati.
Tavolo 2 – Fabbisogni formativi e azioni congiunte di formazione e aggiornamento
Temi di discussione: Quali sono i fabbisogni formativi del personale della scuola? Come raccoglierli? Come ricondurli a percorsi formativi adeguati? Come attivare i percorsi formativi? Con quali modalità e con quali risorse? Come strutturare percorsi che permettano di acquisire competenze immediatamente spendibili?
Partecipanti al tavolo: Funzioni strumentali e collaboratori dei dirigenti/direttori, referenti per la formazione e l’aggiornamento, esperti di formazione.
Tavolo 3 – Strumenti di lavoro (a distanza e non) per lo sviluppo della Rete e della comunità professionale
Temi di discussione: Come valorizzare strumenti e laboratori in dotazione ai singoli Istituti mettendoli a disposizione della Rete? Come dotare la comunità professionale della Rete degli strumenti per collaborare e apprendere? Quali strumenti sono disponibili? Quali possono essere implementati ad hoc? Come gestirli? Con quali ruoli? Con quali risorse?
Partecipanti al tavolo: Funzioni strumentali e collaboratori dei dirigenti/direttori, referenti ICT delle scuole, esperti di formazione.
Tavolo 4 – La rete e i sui stakeholder: comunicare, essere visibili, costruire relazioni, attrarre risorse
Temi di discussione: Come si muove la rete nell’ecosistema? Come può costruire capitale sociale? Quali sono gli stakeholder? Quali gli interlocutori? Come presentare la rete all’esterno? Con quali strumenti? Quali risorse si possono attrarre? Quali soggetti possono essere partner? Quali finanziatori?
Partecipanti al tavolo: Funzioni strumentali e collaboratori dei dirigenti/direttori, referenti per la comunicazione, esperti di comunicazione e agenti di sviluppo.

Nelle prossime settimane il lavoro procederà a distanza, per valorizzare gli spunti e le sollecitazioni emerse ai tavoli del Workshop, per dare loro una traduzione operativa e per mettere a punto gli elementi essenziali per dare il via alla Rete provinciale.

Seminario di febbraio 2016 (data da definire)

A febbraio è prevista la realizzazione di un seminario pubblico per presentare pubblicamente la Rete provinciale, la sua governance, i suoi obiettivi, la modalità di adesione, le idee e le prospettive per il suo sviluppo.